2I/Borisov su Astrophysical Journal Letters

E’ uscita su – The Astrophysical Journal Letters – il lavoro sulla cometa 2I/Borisov a cui anche gli astrofili hanno dato un buon contributo. Segnaliamo anche nella persona di Mauro Facchini il contributo da parte dell’Osservatorio Astronomico di Cavezzo (MO)

In un nostro precedente articolo vi avevamo già parlato di questa cometa quì , la 2I/Borisov è la prima cometa interstellare scoperta il 30 agosto 2019, e presto ha mostrato un coma e una coda di polvere. Questo studio riporta i risultati delle immagini ottenute dal Telescopio Nazionale Galileo, alle Isole Palma-Canarie, da novembre fino a dicembre 2019 . Le immagini sono state ottenute con il filtro R per applicare il nostro modello alla coda di polvere.
Il modello è stato applicato alla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko e confrontato con le misure della polvere di Rosetta mostrando un ottimo accordo.

È stato poi applicato il modello alla cometa 2I/Borisov, utilizzando quasi gli stessi parametri, ottenendo un ambiente di polvere simile a quello del 67P/Churyumov-Gerasimenko, suggerendo che l’attività può essere molto simile. L’analisi della coda della polvere ha fornito un tasso di perdita di polvere Qd ≈ 35 kg s-1 nel novembre 2019 e Qd ≈ 30 kg s-1 nel 2019 dicembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *