La piattaforma Bartolomeo entra in orbita

Lancio avvenuto in maniera impeccabile  allle 5.50 di oggi sabato 07/03/2020 in Italia (venerdì alle 23.50 sulla costa della Florida) La piattaforma Bartolomeo  è stata integrata nel vettore Falcon 9 della società di Elon Musk, Spacex,  è una piattaforma di ricerca esterna della Stazione spaziale internazionale (ISS), realizzata  dalla Airbus, diventerà un appendice del modulo Europeo Columbus, sarà alloggiata tramite una o più passeggiate extraveicolari  sulla parte esterna del Columbus. Questa struttura sarà in grado di effettuare fino a 11 esperimenti in altrettanti moduli scientifici, fornire loro elettricità e assicurare la trasmissione di dati sulla Terra, e può essere utilizzata per un’ampia varietà di esperimenti.  Il pensiero dell’azienda che ha spinto per questa iniziativa è stata appunto quella di creare mercato estendendo lo spazio accessibile alla stazione. Il prezzo che verrà chiesto agli utilizzatori sarà commisurato al costo effettivo del periodo in orbita più naturalmente il margine che l’azienda dovrà avere.

Questo è uno dei primi passi per aprire ai privati, (anche se no in maniera incontrollata e libera) una delle prime tre iniziative commerciali europee. Grazia alla sua particolare posizione, avrà una visione diretta della terra da una quota di circa 400 km, permettendo così la possibilità di effettuare osservazioni dell’atmosfera terrestre come la misurazione della concentrazione di gas serra, o il recupero di campioni.

Inoltre sicuramente nascerà la figura del pilota astronauta commerciale, inteso come comandante di una astronave grazie ai costi che caleranno drasticamente rispetto ad oggi.

Lanciata con successo la navetta cargo di SpaceX con due tonnellate di materiale a bordo tra esperimenti e materiale per l’equipaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *